Le origini:

Nel folclore culinario esistono almeno due versioni sulla nascita di questo originale e gustoso dessert.
Nella prima versione della storia si dice che la causa della sua genesi fu un gesto d’amore di un giovane Maitre del Cafè Marivaux di Parigi di nome Joseph. Egli, invaghito della bella attrice di teatro Suzette e desideroso di impressionarla, decise di preparare le crepes da lei ordinate su una fiamma viva come il suo amore e di farlo coraggiosamente in mezzo alla sala davanti agli altri commensali. Un gesto d’amore d’eccezione che probabilmente permise a Joseph di conquistare in un solo colpo cuore e gola dell’amata.

La seconda versione indica invece il principato di Monaco come punto di origine della ricetta e vede protagonista  Henry Charpentier, apprendista al servizio del grande chef Auguste Escoffier, presso il Cafè de Paris di Montecarlo. In questo caso fu l’estro del nostro protagonista a creare la ricetta e al contempo a salvare una situazione imbarazzante.  Infatti, mentre era intento a preparare il dessert per il celebre principe del Galles, Henry fece cadere  per sbaglio del liquore nella padella con le crepes causando la tipica fiammata sotto gli occhi di tutti i commensali. Invece che correggere la situazione e ammettere l’errore davanti all’illustro ospite il giovane cuoco continuò la preparazione del piatto come se tutto fosse stato calcolato.
Immaginate il suo stupore quando il Principe Eduardo VII, non solo chiese il bis trovando le crepes deliziose, ma ordinò addirittura che il fortuito dessert fosse nominato in onore di Suzette, una bella nobildonna ospite al suo tavolo.

Quale che sia la vera origine, le crepes suzette rimangono un iconico dessert dal gusto unico e dall’accattivante preparazione che, presso le nostre Osterie, viene effettuata come una volta, espressa, davanti agli occhi dei clienti.

Ricetta e preparazione:

Ingredienti per le crepes:

  • 150 g di Farina
  • 2 Uova
  • 300 ml Latte
  • 40 g di Burro
  • 1 cucchiaio di Zucchero
  • Scorza di mezza arancia

Per la salsa e per flambare:

  • Scorza e succo di 3 arance
  • Succo di 1 Limone
  • 150 ml di Grand Marnier
  • 130 g di zucchero
  • 80 g di Burro

Preparazione della salsa:

Lavate per prima cosa le arance e il limone, asciugateli e aiutandovi con un coltellino ben affilato o con un pelapatate tagliate solo la parte arancione della scorza fino ad ottenere dei filetti sottilissimi, che andrete a mescolare con 4 cucchiai di zucchero vanigliato.

Spremete il succo, passatelo al colino e versatelo in una casseruola. Aggiungete le scorzette e 50 g di burro. Fate bollire e poi aggiungete l’acqua insaporita all’arancio e i liquori. Quando bolle togliete dal fuoco.

See Also

Preparazione dell’impasto:

Mettete in una ciotola dai bordi alti la farina setacciata, lo zucchero semolato, i semi di mezza bacca di vaniglia, un pizzico di sale e il latte. Lavorate il composto con una frusta a mano o con uno sbattitore elettrico fino a che avrà una consistenza liscia e senza grumi.

In una terrina a parte sbattete con una forchetta le uova, poi aggiungetele agli altri ingredienti e continuate a mescolare. Sciogliete il burro in un pentolino a fuoco basso e dopo averlo fatto intiepidire aggiungetelo all’impasto per le crepes e mescolate con cura. Aggiungete all’impasto la buccia dell’arancia grattugiata. Mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto denso senza grumi e poi copritelo con una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno mezz’ora in frigo.

Quando lo riprendete munitevi di una padella da crepe, piatta e con i bordi bassi, scaldatela e cuocete ruotando la padella per distribuire il composto su tutta la superficie. Cuocete su entrambi i lati. Ripiegate le crepe in 4 per ottenere dei piccoli ventagli e immergetele nella casseruola con la salsa precedentemente preparata per farle insaporire.

Nel frattempo, scaldate il Grand Marnier in un pentolino e poi versatelo nella padella con le crepes, incendiate il liquore e spegnete la fiamma al momento giusto coprendo la padella con un coperchio. Ed ecco pronte le vostre crepes.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top